Featured


Il corso è rivolti a tutti quelli che sono interessati a scoprire, ricercare e sviluppare le potenzialità della propria voce, della sua unicità e al tempo stesso duttilità in quanto mezzo espressivo e comunicativo più immediato.

CORSO VOCE CANTO BOMBARDELLA

 

Immersione nell'universo della VOCE

condotto da  Claudia Bombardella

da mercoledì 31 luglio a domenica 4 agosto 2024

al Podere Perucci di Sopra - Montorgiali, Scansano (Grosseto) nella Maremma toscana

perucci_di_sopra_e_saturniaok.jpg

 

 

 

 Imparare a conoscere la propria VOCE (che lo scopo sia di migliorare e sviluppare le proprie qualità nel canto o che esso sia la semplice conoscenza dello strumento-voce) è una grande occasione per avvicinarsi al mondo misterioso dell’essere umano, della sua capacità vibratoria e di risonanza con il mondo esterno.
WEB06.jpg

La consapevolezza della propria voce dà la possibilità di ampliare la percezione di noi stessi attraverso un canale che va al di là del comune pensiero, consente di volgere lo sguardo oltre il piccolo spazio della nostra individualità e aprirci a una comprensione e una consapevolezza di sé e degli altri molto più ampie.

La laringe è per sua costituzione un organo di estrema sensibilità ricettiva, oltre che di emissione vocale, strettamente collegata a ogni funzione del sistema essere umano studiato in tutti i suoi possibili collegamenti: quelli fisiologici, emotivi, energetici. 

CORSO VOCE CANTO BOMBARDELLA

Il corso è rivolti a tutti quelli che sono interessati a scoprire, ricercare e sviluppare le potenzialità della propria voce, della sua unicità e al tempo stesso duttilità in quanto mezzo espressivo e comunicativo più immediato.  

Non sono richieste particolari capacità se non curiosità e amore per la ricerca. Il lavoro seppur in gruppo, è essenzialmente un percorso interiore più che estetico, per questo possono coesistere e stimolarsi vicendevolmente livelli molto diversi.
Nel lavoro vengono affrontati vari argomenti che coinvolgono livello fisico, emotivo e mentale, attraverso esercizi e stimoli che  mettono in contatto profondo con quello che c’è, possibilmente senza giudizio, sviluppando la sensibilità auditiva, la capacità di percezione e di osservazione pura ai fini di una espressività più naturale e consapevole dei meccanismi che regolano il sistema umano.

CORSO VOCE CANTO BOMBARDELLA

 Suddiviso in lavoro di gruppo e individuale, sebbene i primi incontri siano dedicati sostanzialmente nell’entrare in contatto profondo con il proprio suono, nel corso possono emergere i seguenti temi:

- Ascolto del corpo vibrante, delle parti risonanti, dei punti di appoggio.
- Esplorazione della cavità orale della laringe e i suoi collegamenti con il resto del corpo.
- Il suono nello spazio, risonanza interna ed esterna, sviluppo delle qualità timbriche.
- Studio, osservazione e analisi di strutture musicali semplici quali la melodia, senso della frase, il suo respiro, sperimentazione creativa a servizio della melodia o delle proprie esigenze espressive.
- Analisi di un contesto armonico/ritmico, presa di coscienza di ciò che avviene nell’incontro di due o più suoni sia da un punto di vista della tension/distensione musicale che da un punto di vista delle risonanze interiori (emotive e culturali) e quindi anche le eventuali differenze o similitudini fra culture varie.

clicca per info e iscrizione

 

 

claudia bombardella violoncello estate voce

Alcuni commenti dei partecipanti ai corsi

.....Sono ancora galvanizzata da quel che ci ha fatto fare Claudia.
In questi giorni ho provato a raccontare, perché amiche, nipoti, chiunque mi sentisse così presa, mi ha chiesto di farlo: ma mica è facile riferire di qualcosa che passa attraverso di noi toccando, pizzicando, sfiorando, colpendo corde, che neanche sospettavo che avessimo.

.....Ci ha fatto cantare, far rumori, parlare, urlare, sospirare, mormorare,
accompagnando, incoraggiando, cullando e sospingendo la voce
con il movimento, con le posture, con la mimica... insomma, con il corpo, di ciascuna e di tutte.

.....Insomma, io sono stata benissimo e ho sentito emettere suoni di toni e qualita' insospettabili. Quando si è trattato di me, non credevo di essere io. Ma mi piacevo!
L’esperienza è stata forte, emozionante, toccante (letteralmente!) e in alcuni momenti commovente (specie nelle tre occasioni in cui abbiamo "suonato" le nostre voci tutte insieme e si e' creato quel suono speciale, vibrante, risuonante, elevante e non ovvio).
Avete notato alla fine come ci siamo spinte a cercare dissonanze e battiti più audaci?
Abbiamo osato osare. P.

.....Non é passato un giorno dai fatidici cinque di gloria trascorsi insieme, che non mi ritrovi a fare lunghe chiacchierate con la mia laringe. Come due vecchie amiche infine ritrovatesi, che si raccontano del tempo trascorso lontane e fanno grandi progetti per il futuro. Non nascondo pure di essermi ritrovata in coda al bar con le ginocchia disponibili, la mascella pendula e nel complesso l'aria  decisamente ebete, ed a riderne felice. Per questo ringrazio ognuno di voi profondamente, per ogni singola consonanza e dissonanza trovate, e con particolare consapevolezza ringrazio la nostra Maestra Claudia, capace di accordare orchestre di anime prima che di voci, loro mera preziosa conseguenza. A.

.....A chi mi chiede cosa abbiamo fatto durante il corso "immersione
nell'universo voce io rispondo: una sciamana con sembianze di bambina con
estrema dolcezza e infinita semplicità e umiltà è riuscita ad accordare il
mio strumento corpo. Tutto ciò e stato realizzato divertendoci un sacco. M.

voce lezione di canto.....Tanta gratitudine per Claudia che ha saputo creare una meravigliosa bolla d’amore dove l’incontro con sé e con l’altro è fluido, morbido, sicuro. Dove la curiosità, l’esplorazione, il gioco, la leggerezza e la serietà creano il piacere dello stare insieme e insieme crescere facendo il tifo l’uno per l’altro. Una bolla dove si impara a guardare il mondo con occhi, cuore, pancia, corpo… e si scopre che il tutto vibra e convibra… e ognuno può cantare la sua musica unica e speciale e le voci  generano emozioni, commozione, stupore, connessione, gioia, amore… A.

.....Ho il cuore colmo di gioia che spinge forte per uscire, mi si è aperto un mondo innimaginabile, ho la netta sensazione che questo sia e sarà il mio mondo, voglio donarmi per la felicità degli esseri, aiutarle come sono stato aiutato, sono disposto a tutto e non percepisco la minima paura.
Provo immensa gratitudine per Sua Santità il XVII Gyalwa Karmapa Thaye Dorge, per i miei Maestri del Buddhismo tibetano Kagyu che con la loro compassione e i loro insegnamenti
mi hanno condotto fino a qui, per te Claudia che con la tua creatività, la tua semplicità hai saputo darmi le certezze e la fiducia che fino ad ora erano mancate e per tutti voi del gruppo che con la vostra energia avete permesso questa trasformazione. S.

SPAGNA
.....Gracias al taller de Claudia, he descubierto el PODER DE MI VOZ como herramienta para crear vibración en mi cuerpo... una experiencia única.
Claudia es una gran maestra. Una virtuosa de la música. Transmite su sabiduría de forma muy sencilla y didáctica. Ha sido un lujo conocerla.
Gracias Claudia!... y a tí Francesca por organizar este taller en Madrid.

.....La vida y la experiencia me ha llevado a ser muy selectiva con lo que hago y con quien. Considero a Claudia una maestra en su trabajo y como herramienta, la voz, una fórmula de sanación muy potente. Tengo unos objetivos muy claros sobre mi proyecto personal.

.....Acabo de leer lo que escribí hace años y lo confirmo.
Claudia es un ángel dulce y con mucha fuerza. Disfruto viendo cómo trabaja con cada persona, desde el amor y la sabiduría, para sacar lo mejor de ella. Su conocimiento,  ligereza, juego y paciencia demuestran su gran aceptación de todos y esto me ha ayudado enormemente a mi propia aceptación.
El contacto con Claudia y sus enseñanzas te abre al amor, la aceptación y la ligereza. He soltado mucho lastre y estoy más alegre y con ganas de volver a disfrutar de su sabiduría
Gracias Claudia por tu luz.

Seminario con Claudia Bombardella
breve diario di un’esperienza
Sotto le meravigliose pendici del monte Amiata in Toscana ci incamminiamo verso questa nuova esperienza per alcuni (già sperimentata per altri ma pur sempre differente) ad incontrare il nostro più profondo corpo sonoro. Non che non sapessimo di avere un corpo vibrante, tutt'altro ma in questo caso ci accingiamo a sperimentare, condividere e donare le nostre flebili sonorità con tutti.
A condurci in questa esperienza un’anima sonora dal nome di Claudia Bombardella un vero caleidoscopio di suono, capace di portarci attraverso suoni e pratiche differenti ad una maggiore fiducia nelle nostre possibilità e nello stesso tempo a creare la confusione necessaria all’atto creativo-espressivo come anche sottolineava un altro famoso compositore Ligeti.
La giornata inizia almeno per me che avevo una camera sopra il nucleo centrale dell’edificio che ci ospitava, con il suono del sax o del violoncello di Claudia che compie come tutti i musicisti professionisti il suo saluto alla vita e all’arte. Cosa meravigliosa!!!!!  Da ricordare peraltro che la fanciulla suona diversi strumenti, ha una voce meravigliosa ed è anche compositrice, insomma una vera forza della natura. Ma non è solo questo Claudia. E’ una persona che sa veramente arrivare al cuore delle persone, con una leggerezza e  gentilezza senza mai creare ostacoli. Riesce a mettere tutti a proprio agio predisponendoci a cogliere veramente l’essenza del suono.
Cantare è qualcosa che ci riguarda o ci ha riguardato nel corso della vita più o meno tutti, ma ci siamo scordati forse di quanto la nostra voce nell’infanzia fluiva libera ed incontrollata. Ritrovare uno stato simile di libertà non è semplice. Cantare è liberatorio come urlare. Una volta superato il primo imbarazzo nell’emissione vocale il gruppo guidato da Claudia inizia le sue sperimentazioni.
Claudia ci propone delle canzoni diverse, alcune di tradizione più popolare altre più ridondanti come il Kyrie di Rossini. A questo punto le nostre gole, il nostro diaframma, i piedi, il bacino, la testa e tutto il resto ben ancorato da una parte a terra e dall’altra oscillante e vibrante, prende il sopravvento. Il gruppo reagisce bene ad ogni stimolo proposto ci conosciamo  da pochissimo ma la sensazione è come ci conoscessimo da lunghi anni. Il suono e il corpo ci hanno permesso una verità differente. Dicevo prende il sopravvento perché non è facile una volta scoperta una via riuscire a calibrare e soprattutto ascoltare gli altri (cosa fondamentale in un coro). Alla fine con la maestria di Claudia riusciamo ad accordarci e a portare a termine il pezzo musicale. Evviva!!!!!!!!!!!!! non sarà certo perfetto, ma i nostri volti sono emozionati e felici di avere fatto questo viaggio denso di emozioni.
Lasciando i boschi della toscana siamo ora sulla strada di casa. Salutiamo il sole, i suoni della natura, gli animali che ci hanno accompagnato, i cani di Barbara, gli asinelli, i maialini e tutti gli uccelli del bosco l’istrice, il riccio ecc. E con le UOAEI nel cuore ci abbracciamo ringraziando tutti e tutto, compresa Gianna l’organizzatrice per aver avuto la possibilità di conoscere e sconoscersi. ARRRRIVEEEEDERCI

 

clicca per info e iscrizione

 


 

claudia bombardellaClaudia Bombardella

www.claudiabombardella.it

Compositrice, polistrumentista, cantante, ricercatrice.
Musicista eclettica nata a Lussemburgo, inizia giovanissima lo studio del sassofono, passando poi allo studio di molti altri strumenti e allo studio approfondito della voce.

Dal 1984 al 1987 studia Jazz all'Akademie Remscheid in Germania, a Firenze espressione teatrale con Ugo Chiti e presso la scuola di Orazio Costa, collabora con varie compagnie teatrali.

Dal 1987 al1994 studia Sassofono e composizione presso la Scuola di Musica di Fiesole dove insegna anche  come assistente per 7 anni:
in questo contesto svolge attività di ricerca sulla tecnica ergonomica del sassofono e sulla musica tradizionale del mondo.
Scrive, arrangia e dirige le musiche per varie formazioni di fiati e per tre anni di seguito vince il concorso On the Road Festival di Pelago.

Nel 1999 e 2000 studia espressione vocale con Kaya Anderson, successivamente  scrive e insegna musica nei laboratori di “Voce creativa” tenuti nella sede del Roy Hart Theatre di Malerargues (Montpellier) insieme a Kaya Anderson.

Nel 2000  La VOLKSOPER di Vienna gli commissiona la composizione del balletto Sintflut (Il Diluvio).
L'organico è composto da: orchestra della Volksoper di Vienna, balletto della Volksoper stessa, coreografie di Verena Weiss, direttore d'orchestra Alfred Eschwe.
La regia e le composizioni prevedono l'impiego di un'esecuzione coreutica dei due musicisti solisti Bombardella e Di Volo in scena; spettacolo evento di grande risonanza mediatica viene replicato numerose volte in giugno, ottobre e novembre 2000.

Nel 2006 e 2007 studia tecnica vocale secondo il metodo “Funzionale” presso la scuola di Lichtenberg (Dortmund-Germania).

Nel 2001-2  tiene lezioni sulla  creatività (voce e movimento) all’interno di un corso di formazione nel Councelling, presso l’associazione Arcobaleno di Lucca.

Dal 2001  fa parte della Multicolor Orchestra diretta dal compositore Giancarlo Schiaffini con cui incide il CD “PARADE” per cui scrive alcuni brani.

Nel 2002-2004 collabora con la compagnia teatrale Occupazioni Farsesche alla realizzazione dello spettacolo Votate Lucifero  su testo di Ubaldo Soddu e regia di Riaccardo Sottili.
Con lo spettacolo partecipa al XXII° festival teatrale internazionale al teatro stabile Baltic House di S. Pietroburgo.


claudia bombardellaDa oltre 20 anni scrive ed arrangia le musiche per le sue formazioni:

duo, trio, quintetto,
per coro,
per orchestra (Orchestra regionale toscana, Volksoper di Vienna)
per quintetto d’archi e coro

Da tali esperienze nascono nel tempo 10 CD:

(1996), “Shalom”
(1997), “Klezmer experience”
(1999), “Maremma”
(2000), “Strumenti di pace” (che ottiene il bollino di qualità della rivista francese Trad Magazine)
 (2003) “Ruminando”
(2004), “Paesaggi lontani” 
(2008), “Un mondo fra le mani” (che ottiene il bollino di qualità Fbis della rivista italiana Folk Bulletin).
(2012) “Coscienza di sole”
(2012)  “Il Risveglio”
(2014) “ Sonata di mare” Orchestrada

Ha uno stile personale che attinge alle tradizioni popolari più disparate.  Tiene concerti in tutta Europa (nel 2007 inaugura con il suo quintetto l’Anno della cultura a Lussemburgo).
Progetta e realizza come solista lo spettacolo Leggende, strumenti e voci dei popoli: un viaggio per voce e 21 strumenti nel mondo delle tradizioni dei popoli nomadi.

claudiasaxCura e scrive le musiche per i film/documentari:
“La scelta” 
“Coscienza di sole”
”Radio Cora”
 regia di Alessandra Povia, da cui il CD Coscienza di sole
 
Nel 2008 le viene riconosciuto il Premio Teresa Viarengo con  la seguente motivazione: “Polistrumentista e cantante, rilegge in modo originale l’essenza della tradizione, ripresentandola con suoni nuovi e idee creative tanto dal punto di vista timbrico quanto da quello compositivo.
Rara figura di front woman nella nuova musica acustica italiana […]”.

Nel 2009 scrive le musiche per il progetto “Le Vie dello Spirito” per quintetto d’archi e coro (Animae voces).

Nell’ultimo quindicennio si dedica intensamente al lavoro di ricerca sulla “vocalità e creatività”, tiene seminari in varie cittá d’Italia (Firenze, Roma, Terranuova, Massa, Bergamo, Udine... ecc) ed all’estero: Madrid (Spagna), Montpellier (Francia) e Namest (Cecoslovacchia).
Un percorso di lucida immersione nel suono che attiva una consapevolezza sempre più sottile del proprio potenziale vibratorio e risonante.

Dal 2008  Tiene regolari corsi di formazione sulla vocalità a Firenze (presso lo studio Longo-Bellesi).

Dal 2009  Tiene regolari seminari intensivi ad Anghiari presso Casa Rainer organizzati dall'Associazione 1virgola618.

2009-2011: Tiene corsi di  “vocalità e composizione creativa” per i corsi di perfezionemento (MFA master) presso l’Accademia dell’Arte di Arezzo.

Nel 2012: scrive le musiche per il il progetto Il Risveglio per quintetto d’archi e coro (Animae voces) che viene ospitato dalla 64° edizione del Festival “ESTATE FIESOLANA “ organizzato dal Comune di Fiesole (Fi) nel magico scenario dell’antico anfiteatro romano, oltre altri teatri in Italia.

Nel 2013: scrive e arrangia le musiche del progetto “Sonata di mare” per “orchestrada” una formazione di 7 straordinari musicisti con cui realizza il  cd SONATA DI MARE

Nel 2014 : è invitata in Germania (Mainz e Darmstadt) ad eseguire la propria composizione “IL RISVEGLIO” con i cori  Ensemble Chordial /Junger Kammerchor diretti da Daniel Rumpf e un quintetto d’archi tedesco. Grande successo.

Troverete altre notizie aggiornate e filmati se cercate in internet

 

clicca per info e iscrizione